Dove non vanno i travel blogger: una vacanza in Montenegro (prima parte)

Se il 99% dei travel blogger è stato in Tailandia è altamente improbabile invece che qualcuno di loro abbia visitato il Montenegro, e se ci sono passati è stata sicuramente solo una tappa di un tour nei Balcani.

Per me questo viaggio, che ho fatto nell’ estate del 2015, è stato una bellissima scoperta, il Montenegro, pur essendo una meta low cost, è ricco di spiagge, paesaggi e musei da visitare e si può girare facilmente in una settimana, per le sue piccole dimensioni. Inoltre ci sono pochissimi italiani, essendo principalmente meta del turismo dei russi. Inoltre diciamo che la mia indole “girovaga” l’ ho scoperta con questo viaggio, poiché Budva, la città dove avevamo il B&B era un po’ troppo “turistica” per i miei gusti e quindi io e mio marito abbiamo deciso di girare in auto il paese, visitando e scoprendo ogni giorno un luogo diverso. Dall’Italia si può raggiungere prendendo un traghetto che partendo da Bari arriva al porto di Bar.

Queste sono alcune immagini della costa e del porto:

 

appena sbarcati c’era questo genio signore che è stato fermato dalla polizia perché aveva caricato tutta l’ auto di pneumatici..

 

abbiamo soggiornato all’ Hotel Villa Mirenza

dove ogni mattina mi preparavano questa omelette gigante e buonissima:

In questa vacanza abbiamo alternato un po’ di tutto, mare, musei, centri storici e anche un lago.. iniziamo però dalle spiagge, questa è quella di Bečići:

questa è Jaz, vicino Budva, vista dall’ alto:

20150813_145712.jpg

La spiaggia di Sveti Stefan è bellissima, ed è fatta di tanti piccoli sassolini di colore rosa-rossastro e da lontano si può ammirare l’ isola da cui la città prende il nome:

This slideshow requires JavaScript.

Infine c’è la spiaggia di Velika Plaža ad Ulcinj, l’ unica spiaggia sabbiosa che abbiamo visitato, nonché la più grande del Montenegro, che si estende per circa 12 km, fino al confine con l’ Albania:

This slideshow requires JavaScript.

sulla strada del ritorno da Ulcinj, ci siamo fermati a Bar per visitare la chiesa di Saint John (anche se il mio abbigliamento da spiaggia non era proprio adatto al luogo..)

 

La sera invece preferivamo fare lunghe passeggiate sul lungomare di Budva., fino ad arrivare alla “Cittadella”:

C’è anche un museo che costa pochissimo tra i 2 o 3 euro se ricordo bene (ed è anche piccolo da visitare per chi si annoia presto..) :

This slideshow requires JavaScript.

Come sempre a breve pubblicherò la seconda parte del viaggio 🙂

Advertisements

4 comments

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s